Buoni mobilità o abbonamenti per il trasporto pubblico: regimi fiscali a confronto

I buoni mobilità erogati dal datore di lavoro ai dipendenti che non fruiscono di un servizio di trasporto per il tragitto casa-lavoro-casa, né di somme per l’acquisto di un abbonamento per il trasposto pubblico locale, regionale e interregionale, concorrono alla formazione del reddito di lavoro dipendente, secondo il principio di onnicomprensività. I buoni, tuttavia, possono godere del limite annuo di esenzione per i benefit di 258,23 euro, elevato a 516,46 euro dal decreto Agosto per il 2020. E’ quanto ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con l’interpello n. 293 del 31 agosto 2020. Quale regime fiscale è invece previsto per gli abbonamenti per il trasporto pubblico erogati dall’azienda?

Visualizza l’approfondimento redatto dal Dott. Dario Fiori per il Quotidiano IPSOA.

Dario Fiori autore del libro “Regime Forfetario 2020”

Il testo realizzato da Dario Fiori insieme al collega Massimo Braghin, per TeleConsul Editore S.p.A., è il frutto dell’ esperienza professionale maturata con clienti titolari di partita IVA in tutta Italia.

Hai dubbi e domande sulla Partita Iva ed in particolare sulle possibilità di utilizzo del regime forfetario?

✔ devo aprire la partita Iva: posso accedere al regime Forfetario? Mi conviene il forfetario od il regime ordinario?

✔ quale Codice Ateco è adatto alla mia attività?

✔ sono un lavoratore dipendente: posso aprire anche la Partita Iva?

✔ Sui miei compensi quante imposte e contributi devo pagare? .

✔ Come si emette correttamente una fattura in regime forfetario? Devo emettere fattura elettronica?

Inviaci un quesito a: info@studio-fiori.com

Amministratore e Dirigente con schermo societario: profili pensionistici e fiscali

La risposta a interpello del 9 marzo 2020, n. 89 dell’Agenzia dell’entrate ha affrontato il delicato tema di uno schermo societario creato per la figura di amministratore di società rivestita da una persona giuridica e non da una persona fisica, al contempo impiegata come dirigente in una delle società controllate.

Il Dott. Dario Fiori propone un approfondimento, redatto insieme al collega dott. Antonello Orlando per la rivista Diritto e Pratica del Lavoro.

Leggi qui

Ferie solidali: un fine chiaro, un ordinamento difficile.

L’ emergenza sanitaria Co-vid-19 ha fatto fiorire una molteplicità di iniziative dall’evidente intento solidale. Tra quelle esplicitamente incentivate dal legislatore vi sono le c.d. “ferie solidali”.

Nell’approfondimento redatto dal Dott. Dario Fiori insieme al collega Dott. Antonello Orlando per Guida al Lavoro de Il Sole 24 Ore vengono descritte:

  • le modalità operative della donazione di giornate di ferie e di permessi da parte dei lavoratori;
  • gli aspetti sindacali;
  • i riflessi di natura fiscale e contributiva.

L’istituto può essere utilizzato soprattutto nel caso di lavoratori con un notevole accantonamento di ferie e permessi di anni pregressi.

Visualizza l’approfondimento sulla disciplina delle c.d. “ferie solidali“, redatto dal Dott. Dario Fiori insieme al collega Dott. Antonello Orlando per Guida al Lavoro de Il Sole 24 Ore

Decreto Cura Italia: Questions & Answers

Il Dott. Dario Fiori propone la lettura dell’approfondimento del 31 marzo 2020, pubblicato dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, dove vengono fornite le risposte a 100 richieste di chiarimento sui dubbi normativi e interpretativi delle disposizioni contenute nel D.L. n.18/2020, cosiddetto Cura Italia, e nelle ultime comunicazioni operative dell’Inps. Il documento si suddivide in quattro macro temi (ammortizzatori sociali, licenziamenti, fiscale e scadenze, smart working) e vuole essere uno strumento utile per gestire l’emergenza economica.

Leggi approfondimento