News

Le sospensioni dei Decreti Ristori e Ristori-bis: impianto normativo e incertezze applicative

Tra le tante misure di sostegno previste dai Decreti 137/2020 e 149/2020 (c.d. Ristori e Ristori-bis), necessarie per compensare gli inevitabili effetti negativi sull’economia del D.P.C.M. 3 novembre 2020, uno spazio rilevante è riservato al rinvio di una serie di scadenze fiscali e contributive. L’approfondimento curato dallo Studio Fiori occupa di esporre e analizzare l’impianto normativo delle misure sospensive approntate, con particolare attenzione alle disposizioni che intervengono sul pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali del mese di novembre, la cui confusa formulazione ha creato dei dubbi interpretativi di non poco conto.

Scarica l’approfondimento curato dallo Studio e pubblicato sulla rivista “La Circolare di lavoro e previdenza” n. 46/2020 di Euroconference S.p.A.

Decreti Ristori e Ristori bis: sospesi solo i versamenti dei contributi in scadenza a novembre

Studio commercialista Roma- consulenza fiscale

Quali sono i contributi effettivamente interessati dalla doppia sospensione approvata dai decreti Ristori e Ristori bis? L’INPS fornisce chiarimenti prima con la circolare n. 128 e poi con la circolare n. 129 del 2020, alle quali fa seguito il messaggio n. 4361 del 20 novembre 2020, che estende la sospensione dei versamenti anche ai datori di lavoro con unità produttive od operative ubicate nelle regioni Campania e Toscana. Secondo l’Istituto, le disposizioni emergenziali fanno riferimento ai versamenti previdenziali in scadenza a novembre e non ai contributi di competenza del mese di novembre e con scadenza al 16 dicembre 2020.

Leggi l’approfondimento pubblicato da Dario Fiori sul quotidiano IPSOA.

Webinar sul regime dei lavoratori impatriati

Condividiamo le locandine di due eventi formativi che vedono la partecipazione come relatore del dott. Dario Fiori sul tema del regime dei lavoratori impatriati.

La consulenza tributaria sull’accesso alle agevolazioni fiscali per coloro che rientrano in Italia dall’estero è una delle aree di specializzazione dello Studio.

Scarica le locandine dei due eventi webinar:

webinar 18 novembre 2020

webinar 24 novembre 2020

Stock option ai manager: quale tassazione applicare in caso di mobilità internazionale

impatriati

Di sovente le società assegnano stock option ai propri manager conferendogli il diritto ad acquistare un dato numero delle proprie azioni, o di altra controllata, ad un prezzo predeterminato.

I piani di stock option sono scanditi da tre fasi: il conferimento del diritto di opzione (granting), il periodo di maturazione del diritto di acquisto (vesting period) e la data in cui viene effettivamente esercitato il diritto di opzione (exercising). Può però succedere che le tre fasi dei piani di stock option si svolgano in Paesi diversi.

Quali sono le regole di tassazione da seguire nei casi di mobilità internazionale del lavoratore?

Leggi l’approfondimento del dott. Dario Fiori pubblicato sul quotidiano IPSOA.

Il decreto ristori bis: una sintesi dello Studio Fiori

Il Consiglio dei Ministri ha messo a punto e approvato un secondo provvedimento di sostegno all’economia, con il fine di completare e potenziare l’azione del recente decreto legge n. 137/2020 (c.d. decreto Ristori); il D.L. n. 149/2020 (c.d. decreto Ristori bis) provvede ad ampliare la platea dei beneficiari del contributo a fondo perduto e del credito d’imposta per gli affitti degli immobili ad uso commerciale, oltre a sospendere tutta una serie di scadenze e adempimenti fiscali per determinati operatori economici, in particolare quelli delle zone più afflitte dai contagi.
Lo Studio ha realizzato una circolare informativa sul predetto decreto.

Scarica la circolare dello Studio Fiori.