Lavoratori impatriati, regime fiscale agevolato: modalità e termini della nuova opzione

L’Agenzia delle entrate, con il provvedimento n. 60353 del 2021, ha indicato le modalità e i termini di versamento degli importi che danno accesso al regime fiscale dei lavoratori impatriati.

BENEFICIARI

La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto la nuova opzione rivolta ai contribuenti. Essi devono essere iscritti all’AIRE o cittadini UE, che alla data del 31 dicembre 2019 siano beneficiari dell’agevolazione.

MODALITA’ DI PAGAMENTO

Il provvedimento definisce le modalità di pagamento e di adesione al regime. Tali modalità valgono anche per gli sportivi professionisti impatriati.

Il dott. Dario Fiori ha pubblicato un approfondimento sul tema per conto del quotidiano IPSOA.

Se vuoi ricevere una consulenza specializzata per valutare le possibilità di accesso alla agevolazione del regime dei lavoratori impatriati contattaci.

Buoni pasto e smart working

Come si inserisce la disciplina dei buoni pasto ai lavoratori in smart working?

È questo l’interrogativo su cui fa chiarezza l’approfondimento scritto da Dario Fiori e Antonello Orlando per conto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro del 25 febbraio che parte proprio da un’analisi dell’istituto del lavoro agile, introdotto nel nostro ordinamento dalla legge n. 81/2017 ed esploso con la formula emergenziale dovuta all’epidemia da Covid-19. 

Nel documento si passano in rassegna i presupposti civilistici dei ticket restaurant, analizzati sulle base delle disposizioni normative e delle pronunce della giurisprudenza, oltre a considerarne la disciplina fiscale attraverso le recenti diposizioni e le principali indicazioni di prassi, anche alla luce degli ultimi chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello n. 123/2021.

Leggi l’approfondimento sulla disciplina dei buoni pasto ai lavoratori in smart working.

Antiriciclaggio e professionisti

Antiriciclaggio e professionisti: l’adeguata verifica con l’utilizzo dei nuovi sistemi di identità digitale. Un approfondimento di Dario Fiori per conto di Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, sulla rivista Leggi di Lavoro n. 1/2021
Per leggere l’articolo e la rivista integrale clicca quì:
https://lnkd.in/evcMtN5

Covid-19: agevolazioni fiscali per vaccini e dispositivi di protezione individuale.

Da diversi mesi ormai i datori di lavoro sono tenuti ad acquistare degli strumenti che consentano di arginare il rischio di contagio da Covid-19.

A tal fine, il legislatore ha previsto una serie di agevolazioni fiscali. Dario Fiori per Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha curato l’approfondimento pubblicato il 29 gennaio 2021.

Per ricevere informazioni su come accedere a “COVID-19: agevolazioni fiscali per vaccini e dispositivi di protezione individualecontattaci.

Lavoratori impatriati: dichiarazione integrativa non utilizzabile per l’adesione “tardiva”

Il lavoratore impatriato che non abbia formulato richiesta di fruizione del regime fiscale di favore al proprio datore di lavoro, né ne abbia dato evidenza nella relativa dichiarazione dei redditi i cui termini di presentazione risultano scaduti non può presentare una dichiarazione integrativa a favore. E’ quanto ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 33/E del 2020.

Si tratta di una interpretazione dell’Agenzia delle entrate che desta, però, molti dubbi!

A tal riguardo, il dott. Dario Fiori ha pubblicato un approfondimento sul quotidiano IPSOA.

Se desideri ricevere una consulenza in merito all’applicazione del regime degli impatriati contattaci.