Gli sconti applicati dal datore di lavoro ai propri dipendenti

Può un datore di lavoro concedere ai propri dipendenti una “card sconto”? Essa può rappresentare per gli stessi un compenso in natura imponibile e, come tale, essere soggetto alla ritenuta di acconto IRPEF prevista dall’art. 23 DPR 600/73? Il quesito è stato avanzato da una ditta di abbigliamento che intende rafforzare il proprio “brand” veicolando i prodotti anche tramite i propri lavoratori, ai quali vuole attribuire una card per poter accedere ad uno sconto rispetto al prezzo di listino. Tale caso è stato trattato dall’Agenzia delle entrate con la Risp. del 29 marzo 2021, n. 221.

Il dott. Dario Fiori ha pubblicato un approfondimento sull’argomento pubblicato su MementoPiù per conto di Giuffrè Francis Lefebvre S.p.A.

Se vuoi conoscere la disciplina fiscale degli sconti applicati dal datore di lavoro ai propri dipendenti contattaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.