News

Nuova sede dello Studio Fiori a Roma centro

Apre la seconda sede dello Studio Fiori in via Belsiana 71, a pochi metri da Piazza di Spagna

Siamo lieti di annunciare l’apertura di una nuova, ulteriore sede dello Studio Fiori nel centro di Roma. Il nuovo studio si trova in via Belsiana 71, all’angolo con via Condotti, a poche centinaia di metri da Piazza di Spagna.

In questa sede sarà possibile contare sulla presenza di un avvocato civilista e uno penalista, per un più ampio supporto alla clientela.

Nuova sede dello Studio Fiori in via Belsiana 71
Nuova sede dello Studio Fiori in via Belsiana 71

Per poter richiedere un appuntamento è sufficiente inviare un’email a info@studio-fiori.com.

Infine, la sede di via Roberto Lepetit 222 resta aperta nei consueti orari:
dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Fattura elettronica parte il conto alla rovescia al 16 maggio (pagina a cura del Dr. Fiori pubblicata su Italia Oggi Sette)

Si avvicina la liquidazione Iva del primo trimestre con i nuovi obblighi di fatturazione elettronica. Con la fine del primo trimestre del nuovo anno, infatti, per molti piccoli contribuenti, si entra nel vivo con la prima scadenza Iva del prossimo 16 maggio. Ai sensi dell’art. 10, comma 1 del dl 119/2018, non verrà applicata la disciplina sanzionatoria dell’articolo 1, commi 3 e 6 del…

Segnaliamo al seguente link la pubblicazione in versione integrale dell’approfondimnto a cura del Dott. Dario Fiori per conto di Italia Oggi Sette.

https://www.italiaoggi.it/news/e-fattura-e-conto-alla-rovescia-2350948

Assegni nucleo familiare: nuova procedura dal 1° aprile 2019

Dal 1° aprile le domande per ottenere l’assegno per il nucleo familiare dovranno essere inoltrate dal lavoratore esclusivamente all’INPS in via telematica. Fanno eccezione le domande di prestazione familiare da parte degli operai agricoli a tempo indeterminato (OTI), che continueranno ad utilizzare la modalità di presentazione della domanda cartacea. A precisarlo è l’INPS con la circolare n. 45/2019, integrata dal messaggio 1430/2019. L’invio telematico può avvenire mediante il servizio on line dedicato, accessibile dal 1° aprile dal sito dell’Istituto, mediante il PIN dispositivo, una identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2, o la Carta Nazionale dei Servizi. Senza il PIN l’invio potrà avvenire tramite Consulenti del Lavoro e Patronati. Le istanze presentate fino al 31 marzo 2019. Le istanze presentate fino al 31 marzo 2019 in modalità cartacea al datore di lavoro, per il periodo compreso tra il 1° luglio 2018 e il 30 giugno 2019, o a valere sugli anni precedenti, non dovranno essere nuovamente presentate. Le eventuali variazioni nella composizione del nucleo, o le modifiche al reddito, invece, andranno sempre comunicate in via telematica. Gli importi calcolati dall’Istituto saranno messi a disposizione del datore di lavoro, che potrà prenderne visione attraverso una specifica utility, disponibile dal 1° aprile 2019, presente nel Cassetto previdenziale aziendale, con specifica indicazione del codice fiscale del lavoratore.